Lo spirito del blog - La vita: commedia o tragedia?

Questione di inquadrature. La commedia è la vita in campo lungo e la tragedia la vita in primo piano. Se inquadri da lontano un uomo che cammina per strada e scivola su una buccia di banana, è divertente. Ma se ti avvicini, non è più divertente perchè si vede il dolore... Per comprendere la mia vita e quella altrui mi sforzo di osservare sempre attraverso la doppia inquadratura... Così quando prendi qualcosa troppo sul serio riesci magari anche a riderne e a conservare il buon umore... E invece quando prendi qualcosa troppo poco sul serio scopri che devi fermarti e comprenderla...

PS. Potete ricevere gli aggiornamenti direttamente al vostro indirizzo di posta elettronica, iscrivendovi al link a fianco.

giovedì 4 settembre 2008

Tutto merito del prof...

Un mio amico, assistente di storia greca all'università, mi racconta come è scaturita la sua passione per il mondo antico, lui che da sempre avrebbe voluto fare l'avvocato. Tutto merito del suo prof di italiano. Come mai? Gli chiedo sempre incuriosito e fiero di queste storie di prof che salvano gli alunni... Lo dico sempre che è tutto merito dei prof...

Mi racconta... Il prof, consegnandogli il tema con l'ennesimo 6+ e demolendo la sua capacità argomentativa, chiede al mio amico cosa abbia intenzione di fare all'università. Lui sicuro risponde: "Giurisprudenza". Il prof: "Meno male perché con le lettere non c'entri niente". Il mio amico: "Ma veramente in greco e in latino vado bene". Il prof: "Quanto hai". L'amico sicuro: "7-8 in entrambe". Il prof "Non è abbastanza... e poi si vede che non sei portato per le lettere, figuriamoci classiche!". L'amico: "Mi ha fatto venire il dubbio! Grazie prof!". Il prof allibito, ammutolisce. Ecco la scintilla che ha fatto esplodere la polveriera...

Lo dico sempre che è tutto merito dei prof...

15 commenti:

Nicola dP ha detto...

Forse il tuo amico non voleva fare poi così tanto l'avvocato...

Ape studente ha detto...

...sicuramente aveva la capacità di dare il giusto peso al giudizio deglia altri.
A me, a volte, questa capacità manca.

Laquintafiglia ha detto...

Anche io devo ringraziare la mia starordinaria professoressa di Storia dell'arte per avermi fatto scoprire questa immensa passione che poi si è concretizzata nella mia scelta universitaria e nella mia vita di tutti i giorni e mi dispisce davvero sentire tanti ragazzi del liceo che dicono di odiare la storia dell'arte perchè in mano a professori non preparati o non adatti all'insegnamento...Non si rendono conto dei danni possono causare...Non si può odiare l'arte !!!!!!!!!!!!!!! ;)

SussurroDiFata ha detto...

...concordo...tutto merito (o demerito? :p) dei prof...

A volte, quando sono in classe con i miei *barbari*, mi domando che effetto avrà la mia lezione su di loro...se rapirò la loro attenzione, se riuscirò a lasciare un "segno" o se, piuttosto, non contribuirò ad allontanarli ulteriormente dalla "cultura"...Chissà forse un giorno lo saprò... :)

...quanto alla pioggia...complimenti per il post...un concentrato di poesia e Tolkien è una delle mie più grandi passioni... :)
Notte

P.S.: basta complimenti...giuro! ;)))

Prof 2.0 ha detto...

nicola dp: proprio così, ma c'è voluta la provocazione del prof per scoprirlo e il suo orgoglio per reagire al sopruso di un giudizio affrettato...

ape: proprio così. E i prof stanno al mondo per far maturare questa capacità.

quintafiglia: un giorno apriamo una scuola insieme!

sussurro: i complimenti fanno bene. E sai quanto noi prof ne abbiamo bisogno. Ogni giorno in classe è una sfida e chi ci crede a questo mestiere si logora di più. Per questo ogni tanto mandali a quel paese i barbari... è salutare!

sbit ha detto...

Concordo: quanto bene e quanto male possono fare i professori! Oggi stavo giusto ripensando con nostalgia al mio prof preferito (e principale "colpevole" delle mie scelte professionali).

Hai visto il video "Do you believe in me"? Credo sia molto pertinente. Lo trovi qui: http://www.teachertube.com/view_video.php?viewkey=b27a83c4f50ff8305455
con un amico ne stiamo preparando la versione sottotitolata in italiano.

Prof 2.0 ha detto...

Sbit: sono pazzi questi americani, però vanno a segno...

giada ha detto...

è ripreso l'anno insieme a una sveglia...ne approfitto per ringraziare,nella ancora fioca luce classica del Manzoni,la prof di scienze...continuerò ad odiare le sue materie,continuerò a fare faccie strane quando parla pensando come possa preferire una cellula a Dante...ma grazie,grazie di essere sorprendente nel suo sorriso,serena nello spettro della pace,felice nello specchio della vita.

Prof 2.0 ha detto...

Giada: bentrovata. Non ti scoraggiare, anche in una cellula è contenuta tutta la meraviglia di Dante. Non tutti hanno la stessa sensibilità, gli stessi talenti, e per fortuna!

giada ha detto...

si,per fortuna..e per fortuna alcune persone come voi nascono per educare non nei voti ma nella vita,e per abbracciare non la competenza ma una parola d'affetto.Di questi professori ne sono rimasti pochi...

Prof 2.0 ha detto...

Giada: diventalo anche tu.

giada ha detto...

sarebbe troppo per me..come dicevamo,ognuno ha delle attitudini..e forse devo ancora il mare dove andrà a sfociare la mia...scrivere

Prof 2.0 ha detto...

giada: chissà magari entrambe le cose...

$ilviett@ ha detto...

Lo dico sempre anch'io: tutto merito dei prof!
Io devo tutto, alla mia prof di lettere. Quindi, anche se so che non leggerà mai questo commento, la ringrazio.

Prof 2.0 ha detto...

Io leggo sempre tutto.
Prego!