Lo spirito del blog - La vita: commedia o tragedia?

Questione di inquadrature. La commedia è la vita in campo lungo e la tragedia la vita in primo piano. Se inquadri da lontano un uomo che cammina per strada e scivola su una buccia di banana, è divertente. Ma se ti avvicini, non è più divertente perchè si vede il dolore... Per comprendere la mia vita e quella altrui mi sforzo di osservare sempre attraverso la doppia inquadratura... Così quando prendi qualcosa troppo sul serio riesci magari anche a riderne e a conservare il buon umore... E invece quando prendi qualcosa troppo poco sul serio scopri che devi fermarti e comprenderla...

PS. Potete ricevere gli aggiornamenti direttamente al vostro indirizzo di posta elettronica, iscrivendovi al link a fianco.

domenica 11 maggio 2008

Shit City River

Il Pubblicitario, il Ricercatore, il Finanziere, il Prof-Scrittore. Non sono i Fantastici 4, nè i 4 dell'Oca Selvaggia, nè i 4 dell'Ave Maria... Sono solo 4 amici trentenni seduti sul divano di un improbabibile locale di Shit City. Erano compagni di liceo e si sono ritrovati per una serie di incredibili coincidenze a Shit City. Non si vedono dai tempi della maturità. Sono passati poco più di 12 anni. E la vita, che ha sempre il copyright sulle trovate migliori, li riporta insieme in una serata amarcord strappalacrime (di risate). Vite che si erano "momentaneamente" disperse riprendono a dialogare quasi esattamente dal punto in cui si erano allontanate per lidi lontani. Sono cambiate molte cose in superficie, ma c'è qualcosa di miracolosamente intatto al di sotto: l'amicizia. Come un fiume carsico, si era per qualche tempo inabissata per riaffiorare adesso forte, fresca, purificata. Ma l'acqua è la stessa e punta dritta verso il mare. Trascina con sè pezzi di memoria e detriti di gesti, espressioni, modi di fare che hanno caratterizzato i cinque anni più sperimentali della vita di un uomo. Per ragioni di lavoro ci si ritrova depositati su spiagge diverse da quelle natie e questo, triste dirlo, è un dato di fatto. L'acqua porta con sè racconti di amori perduti, amori trovati, amori stranieri, amori in corso... E dopo ore di racconti ininterrotti è dura lasciarsi, ma almeno due dei tre (il Ricercatore vive in Austria) si ritroveranno in qualche angolo di Shit City. Il fiume continua a scorrere e punta dritto, tra ostacoli e nuovi inabissamenti, verso il mare, perchè è proprio dell'amico guardare un orizzonte comune. Prof 2.0 naviga in ottima compagnia, il vento è propizio e la luce delle stelle cristallina.

6 commenti:

James ha detto...

Certe volte di fronte a prof 2.0 mi sento così piccolo...
Questa è una di quelle volte

Prof 2.0 ha detto...

Male, molto male...

Anonimo ha detto...

Grande ale. Sono contento che sia andata bene la rimpatriata :-) comunque james ha ragione...Pippo

Prof 2.0 ha detto...

Ciao Pippo, anche noi dovremmo fare una bella birra di quelle in cui risolvi i problemi del mondo...

stelleva1 ha detto...

l'amicizia come l'amore talvolta fa dei giri immensi ma poi ritorna.. ed ha il gusto delle cose che non hai mai dimenticato, porta con sè la stessa complicità e la stessa intesa di quando eri appena un ragazzino e ti affacciavi al mondo delle cose sconosciute da condividere col compagno di classe! beh alle classi di studenti che hanno ancora voglia di ritrovarsi.. a quel film che un giorno potrebbe in una semplice sequenza di frames.. raccontare voi 4 e non solo! mi mancano "i miei compagmi"... ma solo qualche volta... quando faccio l'EEG!! un abbraccio

Prof 2.0 ha detto...

stelleva1 grazie! ma sei chi sospetto che tu sia?