Lo spirito del blog - La vita: commedia o tragedia?

Questione di inquadrature. La commedia è la vita in campo lungo e la tragedia la vita in primo piano. Se inquadri da lontano un uomo che cammina per strada e scivola su una buccia di banana, è divertente. Ma se ti avvicini, non è più divertente perchè si vede il dolore... Per comprendere la mia vita e quella altrui mi sforzo di osservare sempre attraverso la doppia inquadratura... Così quando prendi qualcosa troppo sul serio riesci magari anche a riderne e a conservare il buon umore... E invece quando prendi qualcosa troppo poco sul serio scopri che devi fermarti e comprenderla...

PS. Potete ricevere gli aggiornamenti direttamente al vostro indirizzo di posta elettronica, iscrivendovi al link a fianco.

mercoledì 7 maggio 2008

Ancora orecchie che parlano...

Le orecchie di libri prestati o avuti in prestito continuano a parlare, se non ad urlare. Le parole trovate oggi, Prof 2.0 le scriverà su un cartoncino che porterà sempre con sè. Quando lo incontrate chiedeteglielo. Una specie di biglietto da visita, che ragalerà ad ogni persona con cui vorrà stabilire un legame:

"Come vorrei pensare a noi come a due persone che si sono fatte un'iniezione di verità per dirla, finalmente, la verità. Sarei felice di poter dire a me stesso: "Con lei ho stillato verità". Sì è questo ciò che voglio. Voglio che tu sia per me il coltello, e anche io lo sarò per te, prometto. Un coltello affilato ma misericordioso"
(D.Grossman, Che tu sia per me il coltello, p.13)

6 commenti:

isabel ha detto...

Caro Prof 2.0,
Il libro da cui è tratta la citazione merita di essere letto?

Prof 2.0 ha detto...

Cara Isabel,
complimenti per l'ultimo post, quello sull'insonnia della piccola. è bello vedere come un blog aiuti a fermare pensieri, a elaborare emozioni, e a stilare una cronistoria interiore...
Il libro lo sto leggendo. Fino a dove sono arrivato direi: assolutamente da leggere, però se aspetti che io lo finisca ti dico con più precisione, se invece vuoi rischiare...
Comunque Grossmann è uno dei migliori scrittori sulla piazza.

nachov ha detto...

Tenía dudas sobre qué post comentar. Hay tanto contenido (de ese que te deja pensando) en este blog...
Ser cuchillo afilado, ¡qué difícil! Y sin embargo, uno no se arrepiente nunca de haber dicho una verdad... Ni de que le hayan dicho una verdad a uno.

gio_prankster ha detto...

il mio coltello è sempre affilato caro GTD!
cmq grazie x oggi e se vuoi distillare verità io c sono. come promesso ecco il mio fotolog: www.fotolog.com/gio_prankster

1 abbraccio, gio(rgio crico)

isabel ha detto...

Il titolo è accattivante. Cmq aspetto a procurarmelo...
Sempre in gamba!

Prof 2.0 ha detto...

Queridisimo Nacho, me dio un infinito placer encontrar tu comentario. Te lo agradezco mucho, tambien por lo que dices. Un dia vendrè a tu pais y me mostraras sus maravillas. Es dificil ser cuchillo, pero es mas dificil ser cuhillo misericordioso...

Grazie anche a te Gio. Mi ha fatto piacere ritrovarti.

Grazie Isabel, ti faccio sapere quando finisco il libro.