Lo spirito del blog - La vita: commedia o tragedia?

Questione di inquadrature. La commedia è la vita in campo lungo e la tragedia la vita in primo piano. Se inquadri da lontano un uomo che cammina per strada e scivola su una buccia di banana, è divertente. Ma se ti avvicini, non è più divertente perchè si vede il dolore... Per comprendere la mia vita e quella altrui mi sforzo di osservare sempre attraverso la doppia inquadratura... Così quando prendi qualcosa troppo sul serio riesci magari anche a riderne e a conservare il buon umore... E invece quando prendi qualcosa troppo poco sul serio scopri che devi fermarti e comprenderla...

PS. Potete ricevere gli aggiornamenti direttamente al vostro indirizzo di posta elettronica, iscrivendovi al link a fianco.

martedì 20 maggio 2008

Pulizie a Shit City

Dopo una giornata piena di incontri Prof 2.0 riporta le sue membra stanche e affaticate a casa. Apre il blog e trova molti commenti nuovi. Ringrazia tutti quelli che soggiornano o si aggirano casualmente per le strade di Shit City e ogni tanto magari entrano nella scuola 2.0, lasciando commenti sulla lavagna... Come in ogni scuola ci sono alunni di tutti i tipi. E, come a scuola, c'è una costante che ha colpito Prof 2.0: chi lascia commenti offensivi (alcuni dei quali Prof ha dovuto cancellare nel caso di parolacce o attacchi ad altre persone) è rigorosamente anonimo.
Non avere un nome sembra necessario per chi tira le pietre, per chi sfregia le statue, per chi distrugge le aiuole di Shit City. Forse comunque perchè in fondo di qualcosa si vergogna ancora... a partire dalla propria identità...
Al contrario a Shit City chi ha un nome o un soprannome, insomma chi si fa riconoscere, ha il coraggio di essere sè stesso e, guarda caso, lavora per tenere Shit City pulita...

ps. qualche tempo fa in un post intitolato "Shit City People" si parlava di persone che mandano in rovina il mondo. Invito tutti gli anonimi di cui sopra ad un'attenta rilettura.

8 commenti:

isabel ha detto...

Posso adottare il verde di un'aiuola?

Prof 2.0 ha detto...

Sì, l'amministrazione comunale di Shit City ha deciso di intitolarla a te: Isabel Garden.

isabel ha detto...

Onorata!

Anonimo ha detto...

Prof 2.0 dì la verità...ti venne la curiosità di coprire chi si cela dietro agli anonimi, eh? =)

rigorosamente anonimo ma senza pietre

Anonimo ha detto...

coprire = scoprire (sorry)

Prof 2.0 ha detto...

Se fosse così avrei consentito i commenti solo di persone registrate e conosciute e li avrei filtrati io prima di accettarli. Ma a Shit City chiunque può intervenire e ligittimamente rimanere anonimo: è un diritto. Ma rammaricarsi se qualcuno di questi anonimi imbratta la città è anche quello un diritto. Ben vengano gli anonimi senza pietre. Come te.

Claire ha detto...

Recentemente Roberto Saviano ha detto qualcosa che mi ha fatto pensare a quanto da te (potrò darti del "tu"?)scritto in questo post,ossia che i ragazzini campani innalzano a miti delinquenti che compiono spedizioni punitive a viso comperto o di spalle alla vittima,così da non essere visti.Questi sono vigliacchi,terminava Saviano,che non meritano di strappare via qualcosa ai ragazzi.
Ciao,Claire.

p.s.non che voglia legittimare chi delinque a viso scoperto,sia ben inteso.

Prof 2.0 ha detto...

claire: il tu qui lo do per scontato... Il male ha a che fare con l'anonimato, è qualcosa che mi intriga. Pensa che Sauron, Voldemort e gente simile, non ha corpo e deve trovarne uno per darsi un aspetto. Il male è assenza. Anche di identità...