Lo spirito del blog - La vita: commedia o tragedia?

Questione di inquadrature. La commedia è la vita in campo lungo e la tragedia la vita in primo piano. Se inquadri da lontano un uomo che cammina per strada e scivola su una buccia di banana, è divertente. Ma se ti avvicini, non è più divertente perchè si vede il dolore... Per comprendere la mia vita e quella altrui mi sforzo di osservare sempre attraverso la doppia inquadratura... Così quando prendi qualcosa troppo sul serio riesci magari anche a riderne e a conservare il buon umore... E invece quando prendi qualcosa troppo poco sul serio scopri che devi fermarti e comprenderla...

PS. Potete ricevere gli aggiornamenti direttamente al vostro indirizzo di posta elettronica, iscrivendovi al link a fianco.

giovedì 15 maggio 2008

Cardiologia

Periodicamente Prof 2.0 sottopone il cuore ad un esame. E' un esame che si può operare senza bisogno di medici, ha il vantaggio di essere gratuito, ma può essere doloroso. Si prende il cuore, lo si svuota e si filtra il contenuto. Lo si esamina. Dalla composizione chimica risulta ciò per cui si vive. Ognuno, che lo dichiari o no esternamente, vive per qualcosa o qualcuno: ciò per cui sarebbe disposto a giocarsi tutto il resto, cioè darebbe veramente via tutto pur di tenere quel qualcuno o quel qualcosa. Per cosa o per chi daresti via tutto?
A questa domanda risponde, se si ha la pazienza e il coraggio di sottoporsi, l'esame cardiologico.
Il risultato in genere è costituito da pochissimi componenti chimici dominanti, benchè il liquido all'inizio appaia un miscuglio incolore, tante sono le altre scorie presenti, le quali però, isolate, non sono mai di una percentuale rilevante. I risultati sono privati, come è giusto che sia. La letteratura medica segnala le componenti riscontrate più spesso: il nome/i di qualcuno, il proprio nome, il lavoro, i soldi, il successo, il potere... In base all'elemento/i dominante/i si possono prevedere e prevenire eventuali infarti...
Qualsiasi elemento emerga, l'esame dimostra che si vive d'amore e di amori. Una volta un cardiologo esperto ha detto: dimmi cosa o chi ami e ti dirò chi sei e quanto vivrai...

5 commenti:

Gigifix ha detto...

Di solido, per un cuore, l'importante è andare a ritmo.

James ha detto...

Mi hai dato un ottmio spunto... Grazie sempre prof.
E buona visita!

Prof 2.0 ha detto...

Per Gigifix: è vero, ma come diceva un comune amico, bisogna vedere cosa macina...

Per James: buona visita anche a te

Anonimo ha detto...

Dunque quando il cuore perde ciò per cui vive non può che contrarsi fino a morire...Che pensi prof 2.0?


TLS

Prof 2.0 ha detto...

Cara TLS,
l'esame serve a evitare gli infarti come ho scritto. Il cuore se contiene amori che liberano non si contrae ma respira. Se contiene amori che non liberano ha già cominciato a contrarsi quando li contiene...