Lo spirito del blog - La vita: commedia o tragedia?

Questione di inquadrature. La commedia è la vita in campo lungo e la tragedia la vita in primo piano. Se inquadri da lontano un uomo che cammina per strada e scivola su una buccia di banana, è divertente. Ma se ti avvicini, non è più divertente perchè si vede il dolore... Per comprendere la mia vita e quella altrui mi sforzo di osservare sempre attraverso la doppia inquadratura... Così quando prendi qualcosa troppo sul serio riesci magari anche a riderne e a conservare il buon umore... E invece quando prendi qualcosa troppo poco sul serio scopri che devi fermarti e comprenderla...

PS. Potete ricevere gli aggiornamenti direttamente al vostro indirizzo di posta elettronica, iscrivendovi al link a fianco.

mercoledì 14 maggio 2008

Shit City Grace

A maggio, in ogni angolo di Shit City, ci sono spettacoli improvvisi di grazia e bellezza: una canzone, un volto, un sorriso, una chiacchierata, una telefonata, una mail, un sms, un amico, un'amica, un pezzo di cielo, una nuvola, una rosa, un quadro, un bambino, un cappuccino, un vestito, un colore, una pizza, una fragola, una poesia, una brezza, un gelato, una matita, una pagina, un balcone, una fioriera, un cancello, un soffitto, una panchina, un ponte, una strada...

A maggio, più che in altri mesi, a Shit City ogni cosa è piena di grazia.

12 commenti:

Laura ha detto...

si, a Maggio tutto dovrebbe essere pieno di grazia, dato che si avvicina l'estate, ma qui a Palermo maggio ha deciso di scioperare, e così è tornata la pioggia in questi giorni...

Anonimo ha detto...

Per quest'anno maggio è in trasferta da noi al nord...perchè sentiva che ne avevamo bisogno ;)

Anonimo ha detto...

nella lunga lista aggiungerei: una granita e l'odore del mare...ma forse queste a shit city sono impossibili da trovare:)

Prof 2.0 ha detto...

Per Laura: anche la pioggia è grazia...

Per gli anonimi: Shit City non è un posto preciso, è nessuna e tutte le città, e la città i cui confini sono gli uomini, non le carte geografiche...
Per questo può essere e non essere bagnata dal mare allo stesso tempo e in base a quello che desideriamo...

Anonimo ha detto...

Shit City è un isola che non c'è....

Prof 2.0 ha detto...

Non tutto ciò che non si sperimenta non esiste...

isabel ha detto...

Le tue parole sono grazia... Bellissimo questo post. Ti seguo dal mare...

Anonimo ha detto...

Sono d'accordo con l'anonimo:
Shit City è un isola che non c'è...
e per dirla con Bennato:

"Seconda stella a destra
questo è il cammino,
e poi dritto fino al mattino
non ti puoi sbagliare perché
quella è l'isola che non c'è!
E ti prendono in giro
se continui a cercarla,
ma non darti per vinto perché
chi ci ha già rinunciato
e ti ride alle spalle
forse è ancora più pazzo di te!"

Grazie per quest'isola
che accoglie i naufraghi e li ristora ;)
asterope

anonimo da casa sua ha detto...

Ma ancora gli date retta a questo soggetto?!

Anonimo ha detto...

be, se sei qua gli dai retta anche te, altrimenti che ci fai sull'isola che non c'è? ;)
a

Prof 2.0 ha detto...

grazie isabel. grazie asterope. grazie anonimo.
Chissà perchè a Shit City chi ringrazia ha un nome, chi lancia pietre è anonimo...

Palmipedone ha detto...

Chi lancia pietre è senza peccato.
Oppure ne ha talmente tante che non riesce a tenerle tra le mani e le deve lanciare. Oppure è un idiota.

Vi lascio con questa:
We-eee-eeel....
You know you make me wanna (Shout!)
Kick my heels up and (Shout!)
Throw my hands up and (Shout!)
Throw my head back and (Shout!)
Come on now (Shout!)