Lo spirito del blog - La vita: commedia o tragedia?

Questione di inquadrature. La commedia è la vita in campo lungo e la tragedia la vita in primo piano. Se inquadri da lontano un uomo che cammina per strada e scivola su una buccia di banana, è divertente. Ma se ti avvicini, non è più divertente perchè si vede il dolore... Per comprendere la mia vita e quella altrui mi sforzo di osservare sempre attraverso la doppia inquadratura... Così quando prendi qualcosa troppo sul serio riesci magari anche a riderne e a conservare il buon umore... E invece quando prendi qualcosa troppo poco sul serio scopri che devi fermarti e comprenderla...

PS. Potete ricevere gli aggiornamenti direttamente al vostro indirizzo di posta elettronica, iscrivendovi al link a fianco.

domenica 6 luglio 2008

La cosa più triste nella vita è il talento sprecato

Rileggendo oggi la parabola dei talenti, che è una delle sue preferite, a Prof 2.0 è tornato in mente un episodio londinese. Al corso di inglese in un questionario, alla voce "la persona che ami di più" un ragazzo aveva scritto: "my father, because he made me stronger than i was" (mio padre, perchè mi ha reso più forte di quanto io fossi). A prof è tornato in mente questo passaggio del film Bronx, tanto caro a sceneggiatrice-cuore-pensante.

video

Per i genitori che amano davvero, i figli sono sempre pieni di talenti e quando un figlio sente su di sé quello sguardo fiducioso il talento sboccia davvero, anche dove non c'era... E questo vale per qualsiasi educatore.

Ps. "Andiamo a prendere il gelato". Questo sì che è educare!

3 commenti:

bidibibodibibu ha detto...

Caro Prof.2.0., a volte l'ansia di educare, la paura dei mille pericoli che vengono dal mondo, ci fa perdere quella giusta leggerezza che ci vuole per stare con i nostri figli. E' molto difficile essere dei genitori "spensierati": almeno mezz'ora al giorno bisognerebbe dimenticarsi le responsabilità dell'educazione, e divertirsi un po'!!!

isabel ha detto...

E se ci divertissimo educando?

Prof 2.0 ha detto...

bidibibodibibu e isabel: per questo lo spezzone è una bella sintesi di quella spensierata leggerezza piena di senso...

E cosa impedisce ai genitori di divertirsi educando?