Lo spirito del blog - La vita: commedia o tragedia?

Questione di inquadrature. La commedia è la vita in campo lungo e la tragedia la vita in primo piano. Se inquadri da lontano un uomo che cammina per strada e scivola su una buccia di banana, è divertente. Ma se ti avvicini, non è più divertente perchè si vede il dolore... Per comprendere la mia vita e quella altrui mi sforzo di osservare sempre attraverso la doppia inquadratura... Così quando prendi qualcosa troppo sul serio riesci magari anche a riderne e a conservare il buon umore... E invece quando prendi qualcosa troppo poco sul serio scopri che devi fermarti e comprenderla...

PS. Potete ricevere gli aggiornamenti direttamente al vostro indirizzo di posta elettronica, iscrivendovi al link a fianco.

mercoledì 14 gennaio 2009

La preghiera del clown

Un amico mi ha regalato questa preghiera tratta da un film di Totò. Mi è piaciuta. Ve la giro.


Beati coloro che sono capaci di sorridere sempre, perché hanno capito che la realtà non dipende da loro. Solo così ogni giorno diventa il più bello spettacolo del mondo. Dopo aver letto il post e visto il video sorridete a qualcuno, così, gratuitamente, anche se dentro non ne avete motivo. E poi fatelo un'altra volta. E poi un'altra ancora. Scoprirete che "la felicità è una merce meravigliosa: più se ne distribuisce e più se ne ha" (B.Pascal).

6 commenti:

Laquintafiglia ha detto...

Il video mi ha fatto venire i brividi!!!! Bellissimo...Grazie Prof e.. anche se non lo puoi vedere..Ti sto sorridendo!!!

antonella ha detto...

non e' per niente semplice riuscire a sorridere in questo momento..lo vorrei pero'..che dici:funziona anche il pensiero?

paola ha detto...

Io propongo anche di mettersi davanti ad uno specchio e di sorridere a se stessi.

Prof 2.0 ha detto...

laquintafiglia: ricambio! fallo tu con la nonna al posto mio...

antonella: è un buon inizio, oppure come dice paola comincia dallo specchio...

paola: ottima idea. Da provare!

Giovanni Affinita ha detto...

embè, Totò è sempre Totò.

Bibbi ha detto...

Che bella preghiera! Ascoltandola mi è venuto in mente che sicuramente Totò è stato esaudito e che forse, quando preghiamo e nonostante tutto ci viene tutto male, forse è perchè non abbiamo reso la nostra preghiera un opera d'arte. Non ci vuole molto per renderla tale, basta che esca dal cuore...