Lo spirito del blog - La vita: commedia o tragedia?

Questione di inquadrature. La commedia è la vita in campo lungo e la tragedia la vita in primo piano. Se inquadri da lontano un uomo che cammina per strada e scivola su una buccia di banana, è divertente. Ma se ti avvicini, non è più divertente perchè si vede il dolore... Per comprendere la mia vita e quella altrui mi sforzo di osservare sempre attraverso la doppia inquadratura... Così quando prendi qualcosa troppo sul serio riesci magari anche a riderne e a conservare il buon umore... E invece quando prendi qualcosa troppo poco sul serio scopri che devi fermarti e comprenderla...

PS. Potete ricevere gli aggiornamenti direttamente al vostro indirizzo di posta elettronica, iscrivendovi al link a fianco.

sabato 1 novembre 2008

Non mi lascio intimorire

Sorella-sex&thecity: "Non mi lascio intimorire".


Prof 2.0: "Da chi?".

Sorella-sex&thecity: "Da chi ti vuole fare perdere l'entusiasmo, da chi si illude di potere controllare le persone, da quelli che sono privi di immaginazione... che sono già morti e non lo sanno".

Prof 2.0: "Sorella ti voglio bene!".

3 commenti:

Nicola dP ha detto...

Questi episodi mi fanno sempre venire in mente le parole di Gesù sulla croce: "Perdona loro perchè non sanno cosa fanno". Sarebbe interessante capire in che contesto è capitato questo episodio. Quelli che conosco io capitano sempre in contesti insospettabilissimi..........

fioridiarancio ha detto...

Eventi che mi toccano da vicino mi fanno spesso dire che non mi lascio intimorire da chi vuole rubare l'innocenza (=toglierti l'entusiasmo), vuole manipolare la realtà, vuole controllare gli altri...quello che ho scoperto è che questi signori, che come dice lei sono già morti dentro, sono molto tenaci ad alimentarsi della vitalità altrui, diventa una lotta di resistenza...ma che di certo si può vincere e che comunque si deve combattere...è bello avere notizia della lotta degli altri...grazie!
Buona Domenica.
Fioridiarancio

Prof 2.0 ha detto...

nicola dp: non tutto è da blog, ma condivido la tua notazione...

fioridiarancio: grazie a te.