Lo spirito del blog - La vita: commedia o tragedia?

Questione di inquadrature. La commedia è la vita in campo lungo e la tragedia la vita in primo piano. Se inquadri da lontano un uomo che cammina per strada e scivola su una buccia di banana, è divertente. Ma se ti avvicini, non è più divertente perchè si vede il dolore... Per comprendere la mia vita e quella altrui mi sforzo di osservare sempre attraverso la doppia inquadratura... Così quando prendi qualcosa troppo sul serio riesci magari anche a riderne e a conservare il buon umore... E invece quando prendi qualcosa troppo poco sul serio scopri che devi fermarti e comprenderla...

PS. Potete ricevere gli aggiornamenti direttamente al vostro indirizzo di posta elettronica, iscrivendovi al link a fianco.

lunedì 14 settembre 2009

Primo giorno di scuola

Ancora forse non ci credevo, ma oggi, quando sono entrato in classe e li ho rivisti, per me è diventata lampante, come un dono improvviso, una verità che avevo sentito tante volte, ma che in quel momento mi è entrata nella pelle, dritta fino al cuore: "ogni volta che avete fatto queste cose ad uno solo di questi piccoli, lo avete fatto a me" (Mt 25,40).

Da qui non si torna più indietro.

6 commenti:

Laquintafiglia ha detto...

Bella foto :)... Buon inizio

Anonimo ha detto...

La campana adesso è suonata per tutti e il primo giorno di scuola non si dimentica mai...accogliere gli alunni, prima come persone e poi come studenti, è un’azione davvero meravigliosa...il calore che verrà donato li avvolgerà e li guiderà per tutto l’anno e per sempre...tu sei in grado di darlo benissimo! Buon lavoro a te e ai ragazzi!

Ps....questo squarcio di cielo azzurro dà molta speranza...anche con le nuvole!
=)

Prof 2.0 ha detto...

laquintafiglia: grazie a te dell'ispirazione...

Anonimo: chi può permettersi il lusso di avere ogni anno il suo primo giorno di scuola?

Anonimo ha detto...

Come sempre hai ragione da vendere!
=)

Anonimo ha detto...

vacci èprof lei è un grande. averceli dei profe come lei..
molti prof non si interessano ai ragazzi, o si interessano solo ad alcuni. Continui così prof perchè un giorno i suio ragazzi saranno persone migliori anche grazie a lei.
Saluti.

Prof 2.0 ha detto...

Anonimo: grazie del tuo entusiasmo e sostegno! E io spero di essere migliore grazie a voi!