Lo spirito del blog - La vita: commedia o tragedia?

Questione di inquadrature. La commedia è la vita in campo lungo e la tragedia la vita in primo piano. Se inquadri da lontano un uomo che cammina per strada e scivola su una buccia di banana, è divertente. Ma se ti avvicini, non è più divertente perchè si vede il dolore... Per comprendere la mia vita e quella altrui mi sforzo di osservare sempre attraverso la doppia inquadratura... Così quando prendi qualcosa troppo sul serio riesci magari anche a riderne e a conservare il buon umore... E invece quando prendi qualcosa troppo poco sul serio scopri che devi fermarti e comprenderla...

PS. Potete ricevere gli aggiornamenti direttamente al vostro indirizzo di posta elettronica, iscrivendovi al link a fianco.

mercoledì 2 settembre 2009

Il profumo delle vacanze

L'ho capito stamattina. Sì, solo stamattina mi sono reso conto che le vacanze sono finite. Quando ho indossato una camicia bianca. E non perché d'estate mi rifiuti di usarla, ma perché il tessuto profumava del posto dove sono stato l'ultima settimana di agosto. Sì perché mia madre l'ha stesa all'aria e al sole di quel luogo, e quell'aria e quel sole impregnano i panni stesi di un aroma unico. Un misto di pino e tegole cotti dal sole e di mani di mia madre. Quel profumo è durato qualche secondo e poi è svanito. Così se ne vanno le vacanze, come un profumo gradevole. Così almeno se ne va un pezzo delle vacanze. Perché quello che ho ricevuto in queste vacanze me lo porto dentro. Ed è molto di più di un profumo. E sta in un luogo, al centro del mio cuore, da cui nessuno potrà strapparlo. In quel luogo io sono sempre in vacanza. In quel luogo ci sono i legami profondi. In quel luogo io ci torno quando voglio: il 12 novembre o il 13 aprile. Quando mi pare.
Se la vacanza è stata solo un profumo, lascerà la malinconia dell'aroma che si dissolve, più o meno lentamente. Se la vacanza è stata un cuore che si è dilatato in legami e affetti sarà un trampolino per lanciarsi nell'acqua di un nuovo anno di lavoro che comincia.
Io non vedo l'ora di tuffarmi.
Per questo corro a scuola, per gli esami di riparazione...

9 commenti:

Anonimo ha detto...

Bentornato.. mi mancava il tuo blog;dove i contenuti sono pieni di "CUORE", e la scrittura e' di "GRAN STILE"
A presto!!



ALE

biancaneve ha detto...

alcaledlCara Mamma-ER, devi darmi il nome dell'ammorbidente che usi. E' per caso "Firrionel"?
Biancaneve

Guido ha detto...

Bentornato!

mamma ER ha detto...

prof 2.0 dimentica che la camicia sa anche di profumo di salsiccia, "cudduruni", biscotti alle mandorle e torta alle noci.
Giusto per un tocco di realismo femminile

Laquintafiglia ha detto...

Queste vacanze sono state speciali :)

gdm ha detto...

un po' criptico, ma forse il post è meno ermetico per i famigliari...

Comunque, bentornato. Dobbiamo riprendere quel discorso sul cinema!

GDM

Screwball ha detto...

cara quinta figlia, hai ragione, sono state vacanze speciali ma non irripetibili...

e le parole non possono rendere tutti gli eventi e i profumi (e intendo proprio tutti)

Anonimo ha detto...

Ciao prof, come sempre non tralasci nulla. Leggendo sembra di essere stati lì a guardare la scena, sentendo i profumi e avvertendo ogni sensazione, tutta da respirare. Il profumo di una terra, che presto o tardi lascerò anch’io, mi ha inebriato e non credo svanirà per chi possiede la sua essenza...
Se solo avessi scritto queste parole prima...
Bentornato a Shit City e buon anno scolastico

Prof 2.0 ha detto...

Grazie a tutti per il bentornato e per il tocco che ciascuno sa dare a questo blog!
GDM: hai ragione, ho la scrittura un po' criptica dopo le vacanze... Ho bisogno di allenamento. A presto per l'operazione cinema.